Smalti per i piedi: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Come quelle delle mani, anche le unghie dei piedi meritano attenzione, ed uno smalto ad hoc non può che impreziosirle. Detto prodotto, infatti, costituisce un indubbio segno di stile e di eleganza, un tocco glamour che non passa inosservato, specie durante la stagione estiva, quando non si indossano scarpe chiuse. Tanti i colori da sfoggiare, da quelli trasparenti a quelli più sgargianti, per una gamma così ampia da rispondere anche all’utenza più esigente. Attenzione, però, perché proprio come per le mani, anche per i piedi è bene “rispettare” alcuni piccoli criteri-base, di aiuto nella scelta del colore più adatto a sé stessi. E questa trattazione si propone appunto di fornire utili suggerimenti perché detta scelta sia la “migliore” possibile.

Come scegliere il migliore smalto per i piedi

Richiedono la stessa cura e precisione delle unghie delle mani, per motivazioni non solo prettamente estetiche, ma anche relative alla salute. Non strappare o tagliare la pelle nell’area intorno alle unghie dei piedi, infatti, sarà di aiuto per avere unghie sane ed in forma, così come indossare il giusto numero di scarpe, per fare qualche esempio: piccole attenzioni che però fanno la differenza. E la differenza, da un punto di vista esclusivamente “visivo” in questo caso, la fa anche l’utilizzo del “giusto” colore di smalto, che va ad aggiungere quel “tocco in più” gradevole a vedersi e che denota una maggiore attenzione verso la propria persona. Ma come orientarsi al riguardo? Verso quale tinta veicolare il proprio acquisto? Il primo passo è considerare la pianta del piede e la “lunghezza” delle dita, perché determinate nuance possono rivelarsi più indicate di altre, esercitando dunque un’azione di valorizzazione.

E così, una pianta larga potrà essere “camuffata” dando alle unghie dei piedi una forma ovale e leggermente allungata, al fine di snellire la pianta stessa, e detto snellimento aumenterà adoperando lo smalto per i piedi solo nella parte centrale dell’unghia. Preferibile, in questo caso, utilizzare colori accesi, come il rosso o il viola, che “amplificano” il distacco.

Un piede piccolo, benché senza dubbio armonioso, corre il rischio di “perdersi” all’interno della scarpa aperta se la tinta di smalto non è quella più indicata: preferirne, allora, una intensa (come ad esempio il bordeaux), lasciando le unghie un po’ più lunghe. Un piede lungo, al contrario, vedrà unghie più corte, dalla forma squadrata, e una french manicure: uno smalto bianco andrà pertanto applicato lungo la punta delle unghie stesse, ottenendo così una lunetta bianca, da ricoprire poi con una lacca dal colore naturale.

Con dita dei piedi corti, invece, il trucco sarà quello di optare per uno smalto rosso vivo, prestando però attenzione a spingere indietro le pellicine, così da rendere più rotonda la base dell’unghia, la quale ultima non deve essere tagliata eccessivamente. Dita dei piedi lunghe, al contrario, “prediligeranno” nuance chiare, come il rosa o il pesca, precedute da uno smalto protettivo trasparente, che rende omogenea la superficie delle unghie.

Unghie delle mani e dei piedi: colori uguali o a contrasto?

La sua presenza sulle unghie, come ampiamente sottolineato, rappresenta un valore aggiunto, che non solo fa sentire meglio con sé stessi – perché simbolo di una maggiore cura – ma “arricchisce” la propria immagine, comprensiva di quell’abbigliamento e quel make up adottati per una determinata circostanza. Spesso tuttavia, al momento della scelta dello smalto, ci si ritrova dinanzi ad un dubbio, che “attende” una risposta: lo smalto per le mani e lo smalto per i piedi devono essere della stessa tonalità, oppure possono essere diversi?

La “regola” vuole lo smalto abbinato sia sulle unghie delle mani che su quelle dei piedi, ma sono possibili “deroghe”, in base al modo di essere personale ed alla specifica circostanza. Certamente la manicure e pedicure “en pendant” è una scelta chic ed elegante, da adottare in un contesto altrettanto elegante o laddove il proprio sia uno stile prettamente classico; chi invece predilige giocare con i colori e le stampe, può “osare” smalti differenti per le unghie delle mani e dei piedi. In ogni caso, se si opta per una soluzione “uniforme”, il suggerimento è quello di scegliere colori accesi, laddove invece se si preferisce utilizzare nuance diverse, sarà il caso di selezionare o tinte in assoluto contrasto tra loro (come, ad esempio, l’arancio ed il verde brillante), oppure due gradazioni dello stesso colore (considerando che il colore più scuro andrà sui piedi).

Come applicare lo smalto per i piedi

Applicare lo smalto per i piedi non è un’operazione particolarmente impegnativa, ma richiede un’adeguata “preparazione”. Come prima cosa è infatti necessario effettuare un pediluvio, immergendo per qualche minuto i piedi in acqua calda con un paio di cucchiai di bicarbonato: in questo modo la pelle sarà liscia e possibili aree callose saranno ammorbidite e rimosse. Utile è poi adoperare un separadita apposito per i piedi, oppure, in mancanza, del cotone idrofilo. Così come è utile servirsi di una piccola “dritta” per la stesura del prodotto: se abitualmente si usa la mano destra, l’applicazione stessa partirà dal mignolo del piede sinistro, se invece si usa la sinistra, si inizierà dal piede destro, non vanificando – accidentalmente – il lavoro già eseguito.

Fatta questa premessa, e raccomandandosi di utilizzare un prodotto di buona qualità, così come di rimuovere eventuali residui dello smalto precedentemente applicato sulle proprie unghie, illustriamo qui di seguito come procedere.

  • Levigare la superficie dell’unghia. È un’operazione da effettuarsi alla luce del fatto che le unghie dei piedi, a contatto continuo con calze e scarpe, sono più ruvide di quelle delle mani: adoperare, allo scopo, un nail buffer (mattoncino di polvere molto fine), che non solo rimuoverà qualsivoglia irregolarità, ma preparerà anche le unghie stesse alla stesura della base;
  • Tagliare e limare le unghie, dando loro la forma che più si desidera. Attenzione a che i bordi non siano appuntiti, perché si spezzerebbero con estrema facilità;
  • Spingere indietro le cuticole con un bastoncino, applicando una crema specifica;
  • Stendere la base, fondamentale per una maggiore durata dello smalto e per una protezione dell’unghia dal colore;
  • Scegliere il colore, procedendo ad un’applicazione lenta ed omogenea, e lasciare asciugare per circa 10 minuti;
  • Applicare il top coat, che preserva la pedicure effettuata, evitando che la lacca possa sbeccarsi.

Prezzi e brand del settore

Ampia è l’offerta sul mercato dei prodotti di questa tipologia, il cui costo è orientativamente compreso tra i 4-5 Euro e i 15 Euro circa, ma ovviamente gli importi possono essere anche maggiori, in considerazione dello specifico brand di riferimento: sarà l’utente a veicolare il proprio acquisto verso quello smalto per i piedi che meglio risponde alle sue esigenze, anche in fatto di budget. Per quanto riguarda invece le marche del settore, citiamo Essie, Rimmel, Elite99, solo per fare qualche esempio.

Creativa e fantasiosa, ma anche riflessiva e determinata. Laureata in Giurisprudenza “atipica”, seguo e coltivo i miei sogni e le mie effettive ambizioni, emersi preponderatamente. Appassionata di scrittura e di moda e prodotti cosmetici, condivido con gli utenti utili indicazioni e suggerimenti nella scelta del prodotto più consono alle proprie esigenze.

Back to top
sceltasmalto.it