Smalti per carnagione chiara: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Spesso si tende a “dimenticarla”, concentrandosi esclusivamente sul trucco e sull’abbigliamento adatti, ma la manicure è degna della medesima attenzione e premura, e come tale non andrebbe mai messa “nell’angolo”. Le mani costituiscono una sorta di presentazione al prossimo, un modo di espressione del nostro “io”, e di conseguenza anche le unghie, che se curate e prive di imperfezioni sono senz’altro belle da sfoggiare! E un innegabile valore aggiunto è dato dallo smalto, quell’irresistibile tocco glamour che non solo mette in evidenza mani e piedi, ma scopre pure la personalità ed i gusti di chi lo porta. Un cosmetico, lo smalto, tradizionale ma sempre alla moda, che fa sentire ogni donna ancora più curata e “coccolata”. I colori offerti dal mercato sono davvero tantissimi, e spesse volte è facile perdersi in questo infinito “mare magnum”, acquistando un prodotto magari di istinto, senza effettivamente valutare se è quello maggiormente adatto alla propria persona. Ritrovandosi poi – ahimè – con uno smalto che non soddisfa completamente, o che, peggio delude, e che finisce inevitabilmente nel cassetto, dimenticato e non più adoperato. Ma lo smalto “migliore” per sé esiste, ed in questa guida scopriremo come individuarlo.

I criteri di scelta: in particolare, la carnagione

Quando si deve acquistare uno smalto sono diversi i fattori che giocano un ruolo nella scelta. A parte la “spontaneità” dell’acquisto – dettata da quella tinta che, per un motivo o per un altro, ci ha colpito maggiormente – si tende infatti a considerare determinate “situazioni tipo”, come quella di un evento al quale si deve prendere parte. In questo caso la scelta dello smalto è strettamente legata all’evento stesso, sia esso un party, un appuntamento di lavoro o un tè pomeridiano, volendo fare qualche esempio: un’occasione informale, infatti, lascerà più ampia scelta, facendo optare sia per colori scuri che più “arditi”, laddove invece una formale richiederà una nuance chiara, se non addirittura trasparente qualora l’ambiente di riferimento sia piuttosto “tradizionalista”. Anche l’abbigliamento si rivela un valido indicatore per una buona scelta, suggerendo come ottimali i colori neutri in ogni momento del giorno, ed il rosso o il nero per le serate informali (ferma restando la buona regola del tono su tono). Ma anche la stagione in corso può essere presa in considerazione, decidendo per colori pastello (ma anche più audaci) in primavera ed estate, ed osando un po’ di più nella stagione autunnale ed invernale. Senza trascurare, ovviamente, la moda del momento, anch’essa di aiuto ai fini dell’acquisto più indicato.

Premessa l’indubbia utilità di questi criteri di scelta, c’è un parametro di riferimento che va valutato prima di ogni altro, ed è il colore della propria carnagione, che può essere valorizzata con il “giusto” colore di smalto. Di grande utilità è anche riferirsi al proprio sottotono, da intendersi quale sfumatura di fondo della carnagione stessa, che può “puntare” verso il giallo (in caso di sottotono caldo), oppure verso il rosato (in presenza di sottotono freddo).

Ci occupiamo della tematica qui di seguito, concentrando la trattazione sulla nuance più adatta da selezionare in presenza di carnagione chiara.

La carnagione chiara

Difficile – se non impossibile – resistere allo smalto! Dona eleganza e completamento al trucco ed outfit e “fa la differenza”, perché rappresenta quel quid plus per le proprie unghie che sicuramente non passerà inosservato. Importante, però, è scegliere il “giusto” colore – come or ora anticipato – quello cioè che è più adatto al proprio incarnato: non tutte le tinte, difatti, lo esaltano, anzi alcune sortiscono l’effetto contrario, “spegnendolo” o ponendosi in netto “contrasto” con esso. Ecco perché è fondamentale affidarsi ad alcuni consigli, o meglio a veri e propri criteri-base da seguire nella propria scelta, così da non sbagliare.

La carnagione chiara – su cui ci soffermiamo – genera qualche volta non poche difficoltà al momento dell’acquisto, perché ci si trova dinanzi a tanti colori senza sapere effettivamente quale è il “migliore” per sé stessi. Con il rischio di fare una scelta che stona con la propria carnagione e che dunque lascia insoddisfatti. Premesso che lo smalto per carnagione chiara è uno smalto con finish lucido e non opaco – per evitare di aggiungere ulteriore pallore alla propria pelle – sono diverse le tonalità da poter selezionare. Tonalità che illustriamo nel prossimo paragrafo.

I colori da scegliere

L’incarnato chiaro, contrariamente a quel che talora si potrebbe pensare, è indice di raffinatezza ed eleganza, e si presta a “ricevere” non pochi colori. Quali? Innanzitutto quelli nude, dal beige al rosato, che mettono in rilievo la propria carnagione: un suggerimento, al riguardo, è quello di riferirsi al sottotono: se freddo, vedrà particolarmente indicate nuance quali il rosa cipria, l’avorio o il sabbia, se caldo, invece, il beige o il rosa pesca.

Il proprio sottotono è un valido “indicatore” anche qualora si prediligano colori scuri: il verde bottiglia o il blu marino, ad esempio, saranno allora ideali per un sottotono freddo, mentre il marrone caldo o il viola prugna si riveleranno la scelta migliore per un sottotono caldo. E saranno praticamente sempre utilizzabili tutte le gradazioni di rosso, un colore che enfatizza il naturale fascino di una pelle chiara, creando anche un piacevole contrasto se selezionato in una tonalità molto forte. E se non si non ama “osare” troppo, lo smalto per carnagione chiara può anche essere uno smalto rosso con gradazioni di viola o blu in presenza di sottotono freddo, oppure con gradazioni di giallo o di arancio in presenza di sottotono caldo. Si otterrà così un effetto più contenuto, senza però rinunciare al colore rosso, sempre apprezzato e praticamente “senza tempo”.

Chi apprezza uno smalto brillante, poi, è bene che scelga un colore argento o perlato se il proprio è un sottotono freddo; un oro rosa o pallido, invece, se il sottotono è caldo. E – per finire – con un incarnato chiaro sarebbe preferibile evitare i toni del giallo o del verde chiaro, che farebbero perdere luminosità all’incarnato stesso.

Prezzi e marche specializzate

Variabili in base al brand di riferimento, i prezzi di uno smalto per carnagione chiara si collocano generalmente in un range compreso tra 3-4 Euro circa e 20-30 Euro circa. Tra i nomi sul mercato a cui rivolgersi per un buon acquisto citiamo Maybelline, Essie, Chanel, Vivien Kondor, Collistar.

Creativa e fantasiosa, ma anche riflessiva e determinata. Laureata in Giurisprudenza “atipica”, seguo e coltivo i miei sogni e le mie effettive ambizioni, emersi preponderatamente. Appassionata di scrittura e di moda e prodotti cosmetici, condivido con gli utenti utili indicazioni e suggerimenti nella scelta del prodotto più consono alle proprie esigenze.

Back to top
sceltasmalto.it